Bonus Casa 2021: guida alle agevolazioni fiscali

Quali sono i Bonus Casa 2021? In questa guida rapida cercheremo di capire quali sono gli sgravi fiscali previsti dalla Legge di Bilancio approvata dal Senato il 30 dicembre 2020. Sicuramente la platea di contribuenti che hanno acquistato una nuova casa oppure nella necessità di ristrutturare la propria abitazione, è molto ampia e sono davvero molte le agevolazioni fiscali 2021 che permetteranno loro di risparmiare cifre ingenti.

Dall'impianto di riscaldamento alla sostituzione infissi, dal Bonus Mobili all'installazione di un nuovo condizionatore, sono veramente molti gli incentivi sui quali è possibile fare affidamento per creare spazi che rispondano perfettamente alle esigenze di chi li vive ogni giorno. Ultimo, ma non meno importante, il Superbonus 110% che è stato prorogato e ha visto addirittura ampliarsi le tipologie di interventi ammessi all'agevolazione.

Ecobonus e SuperBonus 2021

Già in vigore negli anni scorsi l'Ecobonus è un incentivo che permette di ottenere una detrazione fiscale rispettivamente del 50% o del 65% sulle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica eseguiti negli edifici esistenti. Tra gli interventi ammessi alla detrazione del 65% troviamo:

  • installazione di collettori solari termici e interventi di riqualificazione energetica globale, con limiti di spesa ammessi fino a 100.000€
  • coibentazione di strutture opache verticali o orizzontali, con limite massimo di spesa di 60.000€
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale e sistemi per la produzione di acqua calda sanitaria, caldaie a condensazione su parti condominiali o su tutte le unità immobiliari in condominio, sostituzione di scaldaacqua tradizionali con modelli a pompa di calore, nel limite massimo di 30.000€
  • installazione di sistemi di building automation per una spesa massima detraibile di 15.000€

A questi si aggiungono gli interventi che possono invece contare, già da alcuni anni, sulla detrazione 50%, ovvero:

  • sostituzione finestre comprensive di infissi, installazione schermature solari, nel limite massimo di spesa di 60.000€
  • installazione impianti di climatizzazione invernali con generatore di calore alimentato a biomasse combustibili, sostituzione di caldaie a condensazione su singole unità immobiliari con efficienza energetica per riscaldamento uguale o superiore al 90%, fino ad un tetto massimo di spesa di 30.000€

Questi importanti incentivi, già presenti negli anni scorsi, sono stati integrati dal SuperBonus 110%, introdotto dal Decreto Rilancio, che prevede una maxi agevolazione fiscale del 110% qualora vengano eseguiti i seguenti lavori trainanti:

  • interventi sulle parti comuni di edifici, edifici unifamiliari o unità immobiliari funzionalmente indipendenti per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con altri centralizzati per riscaldamento/raffrescamento/produzione acqua calda sanitaria a condensazione, che offrano un'efficienza pari almeno alla classe A
  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate con finestre termoisolanti o tende, che interessano l'involucro dell'edificio purché interessino l'involucro con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, per edifici condominiali o unità immobiliari indipendenti situate all'interno di edifici plurifamiliari che dispongono di uno o più accessi autonomi dall'esterno;
  • interventi antisismici volti alla riduzione del rischio sismico.

Per avere diritto alla superdetrazione fiscale 110% è necessario che, al termine dell'intervento, i lavori di riqualificazione eseguiti consentano un salto di almeno due classi nella certificazione energetica APE.

In contemporanea con queste tipologie di lavori (interventi trainanti) è possibile effettuare ulteriori opere e avere accesso anche per queste al SuperBonus 110%. Si tratta dei lavori trainati, che comprendono:

  • interventi per eliminazione barriere architettoniche
  • realizzazione impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica
  • sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati
  • infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici

Agevolazioni Casa: Bonus Ristrutturazione e Bonus Mobili

Confermato anche per tutto il 2021 il Bonus Ristrutturazione 50% per tutti gli interventi volti al recupero del patrimonio edilizio. Per queste tipologie di intervento la detrazione è ammessa su un tetto massimo di spesa di 96.000€ e viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Qualora insieme alla ristrutturazione edilizia il contribuente decida di acquistare Mobili ed Elettrodomestici potrà vedersi riconosciuto un bonus del 50% dell'importo speso fino ad un massimo di 16.000€.

Bonus Verde: un look nuovo allo spazio outdoor

La sistemazione a verde di aree scoperte e la realizzazione di coperture a verde o di giardini pensili prevede una detrazione fiscale pari al 36% della spesa complessivamente sostenuta su un importo massimo di 5.000€ per ogni unità immobiliare. Tra le spese detraibili rientrano anche quelle relative alla progettazione degli spazi outdoor e possono beneficiare della detrazione Bonus Verde non solo il proprietario, ma anche chiunque detiene a qualsiasi titolo l'immobile (locatario, usufruttuario, eccetera) purché sia il soggetto che ha effettivamente sostenuto la spesa. Anche in questo caso la detrazione è prevista su dieci quote annuali di pari importo.

Bonus Facciate e Bonus Infissi: quali sono le detrazioni fiscali previste?

Le spese sostenute per interventi finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna di edifici o parti di edifici esistenti danno diritto ad una detrazione fiscale del 90% della spesa sostenuta. Per poter fruire del Bonus Facciate è necessario che si tratti di interventi rilevanti dal punto di vista energetico o, in alternativa, che interessino almeno il 10% dell'intonaco esistente.

Per garantire il miglioramento delle prestazioni energetiche all'interno dell'edificio è poi possibile accedere al Bonus Infissi, con l'Ecobonus 50% qualora il contribuente decida di sostituire finestre ed infissi migliorando il comfort abitativo con un isolamento maggiore.